Do you want to view the website in English? X

PRENOTA ORA

X
Ospiti camera #2
Ospiti camera #3
Ospiti camera #4
Hotel Carlton on the Grand Canal
Hotel Carlton on the Grand Canal
CHC SHOPSCOPRI L'UNIVERSO CHCCHC SHOP
Frittelle e galani di Carnevale

Frittelle e galani di Carnevale

…E non è Carnevale senza buon cibo e vino

 

 

Ricette del Carnevale di Venezia

… E non è Carnevale senza buon cibo e vino!

Galani e frittelle sono i principali protagonisti del colorato Carnevale di Venezia.
La frittelle (fritole in dialetto veneziano) rappresentano il dolce tradizionale del Carnevale a Venezia fin dal Rinascimento.
Carnevale veniva festeggiato per lo più era all’aperto, per le strade; tutta la città era pervasa da un clima di festa: tra campi e campielli popolani e aristocratici mascherati si mescolavano con ballerini e ciarlatani …

I desideri golosi di una moltitudine di persone dovevano essere soddisfatti rapidamente e i “golosessi” dovevano essere preparati in grandissime quantità.  E cosaltro se non le dolcissime frittelle potevano servire allo scopo? Ecco, allora, i fritoleri veneziani, tanto cari al drammaturgo veneziano Carlo Goldoni (Venezia 1707- Parigi 1793).

Nel XVII secolo il fritoleri formarono anche una corporazione. Erano un totale di 70 e ad ognuno veniva assegnato un posto fisso chiamato casello, una sorta di casotto di legno e potevano esercitare in esclusiva l’attività commerciale, tramandando l’arte e l’attività di padre in figlio… La corporazione dei fritoleri rimase attiva fino alla caduta della Repubblica di Venezia. Oggi questa attività la svolgono le numerosissime pasticcerie che si contendono, ogni anno, il titolo per la miglior fritola del Carnevale di Venezia.
La ricetta delle frittelle di carnevale ha numerose varianti: fritole alla crema, fritole allo zabaione e anche fritole ripiene di Nutella … ma le fritole Venexiane originali (frittelle Veneziane) non hanno alcun ingrediente aggiuntivo che altera il sapore originale e possiamo assicurarvi che sono deliziose!

La Ricetta del nostro chef Roberto Leonardi 

 

FRITTELLE DI RICOTTA

  • 2 UOVA
  • 1 BUSTA LIEVITO BERTOLINI
  • 250 GR. RICOTTA
  • 80 GR. UVETTA
  • 100 GR. FARINA
  • 80 GR. ZUCCHERO
  • ½ BICCHIERE DI VINO BIANCO
  • UN PO’ DI RUM
  • POCO SALE
  • IL SUCCO DI ½ ARANCIO E LA BUCCIA GRATTUGIATA DI 1 LIMONE E 1 ARANCIO

Lavare l’uvetta e asciugarla con un canovaccio pulito.  In una grande ciotola mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio.  Scaldate l’olio e, raccogliendo la pasta con un cucchiaio, friggere il Frittelle di Carnevale fino a quando sono gonfe e dorate. Scolare su carta assorbente e servire spolverate con lo zucchero rimasto.

——–

Tra i dolci di Carnevale, i galani sono forse i più semplici da fare in casa. La ricetta risale addirittura agli antichi romani che, durante le feste di primavera, con gli stessi ingredienti  utilizzati per fare le lasagne, preparavano dei dolci molto simili ai Galani, fritti in grasso di maiale e cosparsi di zucchero.

La Ricetta del nostro chef Roberto Leonardi 

GALANI VENEZIANI

  • 250 GR. FARINA
  • 2 CUCCHIAI DI ZUCCHERO
  • ½ dl. ACQUA
  • 1 UOVO
  • 20 GR. BURRO
  • SALE
  • UN PO’ DI ANICE

Mescolare tutti gli ingredienti, lavorandoli fino ad ottenere una pasta liscia e facendo attenzione a non creare grumi.
Lasciare riposare e poi con l’aiuto di un matterello stendere la pasta in una sfoglia sottile stendendo un po’ di burro e piegando nuovamente la pasta. Tagliare la pasta a rombi praticando dei piccoli tagli nel mezzo e friggere i galani carnevale in abbondante olio. Scolare su carta assorbente e spolverare con zucchero a velo.