PRENOTA ORA

X

PRENOTA ORA

Notti V
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Viaggi con bambini? V
Si No

Numero adulti V
1 2 3 4
Numero bambini V
1 2 3
Età bambino 1 V
0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12
Età bambino 2 V
0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12
Età bambino 3 V
0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

ULTIMA OFFERTA

Usa il Codice di Sconto VENEZIA2014 entro il 31 agosto 2014 e Risparmia il 10%
Hotel Carlton on the Grand Canal
Hotel Carlton on the Grand Canal
CHC SHOPSCOPRI L'UNIVERSO CHCCHC SHOP
Itinerario 4 – Laguna di Venezia – Isole di Murano / Burano / Torcello / San Francesco del Deserto

Itinerario 4 – Laguna di Venezia – Isole di Murano / Burano / Torcello / San Francesco del Deserto

Questo itinerario vi condurrà alla scoperta della bellissima Laguna di Venezia e delle sue Isole piene di Storia, Arte, Artigianato e Ottima Cucina!

Per chi si ferma almeno un paio di giorni a Venezia, suggeriamo un’ escursione di un’intera giornata alle famose Isole della Laguna Veneziana: Murano, Burano e Torcello.

A pochi passi dall’Hotel Carlton on the Grand Canal potete prendere il motoscafo Linea 3 o 4.2 per Murano, antica isola conosciuta in tutto mondo per la lavorazione artistica del vetro.

Murano affonda le proprie origini alle prime invasioni barbariche, quando i profughi di Altino si rifugiarono per l’appunto nelle isole per scappare dalle incursioni dei Barbari. Ma l’isola conobbe la sua massima espansione a partire dal 1291, quando il Doge decretò che l’industria del vetro doveva spostarsi da Venezia a Murano, per arginare il problema dei numerosi incendi in città. Da quel momento in poi l’arte vetraria muranese iniziò a crescere e fiorire fino a diventare un’industria che occupa migliaia di persone, conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo per i propri prodotti che sono vere e proprie opere d’arte. Vi suggeriamo quindi di visitare una delle numerosissime fabbriche del vetro dell’isola per poter ammirare la maestria e l’abilità dei maestri vetrai all’opera mentre forgiano dal fuoco un oggetto, un vaso, un calice o il famoso cavallino.

Per coronare questo percorso è d’obbligo una visita al Museo Vetrario di Murano, a Palazzo Giustinian sito nell’omonima Fondamenta.

Una volta usciti dal Museo, percorrete la fondamenta per altri 50 metri fino al Campo adiacente nel quale si affaccia la splendida Basilica dei Santi Maria e Donato che risale al VII secolo d.c. e ospita le spoglie di San Donato. Di grande impatto è l’abside che si affaccia sul canale mentre all’interno si possono ammirare lo splendido mosaico absidale con fondo oro e numerosi mosaici pavimentali.

Ripercorrete la fondamenta Giustinian seguendone il suo percorso fino al Ponte Lungo che attraversa il Canale principale di Murano. Attraversatelo e dopo circa 20 metri vi troverete davanti alla Chiesa di San Pietro Martire, fondata nel 1348 e che ospita tele di Giovanni Bellini che meritano una visita. All’uscita scattate qualche fotografia nel prospiciente e caratteristico Campo Santo Stefano, sovrastato dalla Torre merlata e che ospita un’enorme stella cometa di vetro.

Da qui recatevi alla fermata del Faro, a soli 5 minuti a piedi, e prendete il vaporetto linea 12 per Burano, per proseguire la vostra visita alla Laguna di Venezia. Il tragitto durerà circa 40 minuti e vi condurrà attraverso il caratteristico paesaggio lagunare con le sue barene, gli isolotti e la fauna tipica. Ancor prima di scendere dal vaporetto, Burano vi abbaglierà con i vivacissimi colori con i quali sono dipinte le sue abitazioni. Questa isola di pescatori è nota per la secolare lavorazione artigianale dei merletti e per le tradizioni gastronomiche. Vi suggeriamo di pranzare in uno dei numerosi e rinomati Ristoranti dell’isola e di gustare un delizioso menu a base di pesce fresco. Non mancate poi di acquistare i tipici dolci: i ”bussolai” o gli “esse”.

Salite nuovamente sul vaporetto e scendete nella vicina e prospiciente Isola di Torcello che fu uno dei più antichi e prosperi insediamenti della laguna di Venezia e che ospita un inestimabile patrimonio archeologico: la Chiesa di Santa Fosca di stile bizantino che risale al XII secolo, la Cattedrale di Santa Maria Assunta, la cui parete occidentale ospita un mosaico in stile bizantino di notevolissime dimensioni che rappresenta il Giudizio Universale. Non mancate poi di farvi la caratteristica fotografia seduti sul Trono di Attila che la leggenda vuole fosse proprio il trono utilizzato da  Attila, Re degli Unni, e poi sul Ponte del Diavolo con la caratteristica forma senza parapetto che in origine avevano tutti i ponti veneziani.

Nei pressi di Burano e Torcello è da segnalare anche la piccola Isola di San Francesco del Deserto, ricca di storia e di spiritualità. E’ abitata dai Frati Minori dal 1230 circa e la tradizione vuole che proprio San Francesco vi sia passato nel 1220. Non essendoci mezzi pubblici per il tragitto da Burano a San Francesco del Deserto, si può contattare per tempo il Sig. Massimiliano 3479922959 per un trasferimento privato. L’isola è aperta alla visita dei turisti: un’occasione per un itinerario storico-religioso, ma anche per gustare la pace e la tranquillità che il luogo offre. La visita è guidata da un francescano.

Qui si conclude la visita alla Laguna di Venezia. Rientrate in hotel seguendo il percorso a ritroso: da Burano Linea 12 fino a Murano Faro. Scendete e prendete la linea 3 o 4.2 che vi condurranno direttamente alla fermata di Ferrovia, vicino all’Hotel Carlton on the Grand Canal.